Home / Tasse e tributi / Codice tributo 6099 per versamento IVA

Codice tributo 6099 per versamento IVA

Codice tributo 6099

Tra i tanti codici tributo, necessari per pagare le tasse tramite il modello F24, c’è un codice molto utilizzato, che vale la pena analizzare a fondo. Stiamo parlando del codice tributo 6099, che si utilizza per versare, in una sola soluzione o come prima rata, l’IVA in base a quella che è la dichiarazione dell’anno precedente.

Versamento dell’IVA: quello che c’è da sapere

Quando si parla di Imposta sul Valore Aggiunto, c’è qualcosa da sottolineare, in modo da essere il più chiari possibile. La prima cosa da dire, quindi, è che esiste l’obbligo di pagarla solo per le cifre che superano i 10,33 euro.

 

 

Inoltre, è bene sottolineare che il pagamento dell’IVA deve avvenire entro il 16 marzo e non oltre. Tra le facoltà del cliente c’è quella di pagarla in una sola soluzione ma c’è anche quella di richiedere la rateizzazione del totale, anche se, in questo specifico caso, ci sono degli interessi maggiorati!

Se si è presentata la dichiarazione IVA autonoma, entro il 16 marzo si può procedere con il saldo dell’imposta stessa sia in un’unica soluzione che attraverso diverse rate. Se, invece, la dichiarazione IVA è inglobata nel modello Unico, cosa accade?

Leggi anche:

Codice tributo 3958

In questo specifico caso, il contribuente ha diverse opzioni tra le quali scegliere: si può, infatti, decidere di andare a versare l’importo dovuto in una unica soluzione, da pagare entro il 16 marzo, come precedentemente detto; si può decidere di versare la cifra in questione in una sola soluzione entro la scadenza del Modello UNICO, incorrendo, però in un piccolo aumento pari allo 0,40% per ogni mese o frazione di mese successivi al 16 marzo; si può anche decidere di optare per la rateizzazione a partire dal 16 marzo, con il surplus di un interesse fisso mensile e, infine, si può decidere di procedere alla rateizzazione a partire da quella che è la data di pagamento degli importi richiesti in base al modello UNICO.

 

 

In quest’ultimo caso, però, va ad aumentare sia l’ammontare da versare con lo 0,40% per ciascun mese, o frazione, dopo il 16 marzo e si deve anche aggiungere l’interesse fisso mensile di rateazione.

Come compilare il modello F24

Per ciò che concerne la compilazione del modello F24, dobbiamo dire che il codice tributo 6099 di cui stiamo parlando, va inserito nella sezione “Erario” e, per la precisione, in quello spazio che viene intitolato “Imposte dirette”, dato che di questo si tratta.

Al fine di compilare suddetta sezione si devono inserire i seguenti parametri: anno di riferimento, rateazione scelta, importi a debito versati, importi a credito compensati e, infine, il codice tributo. Per sapere quale scegliere si deve sempre tenere a mente che se si sceglie la rateizzazione si usa il codice 0106 per la prima rata delle 6 rate totali, mentre per le seguenti rate si useranno i numeri 0206, 0306, 0406, 0506, 0606.

Passando ad analizzare il campo “Totale A”, ricordiamo che qui ci va la somma delle cifre a debito presenti in tutta la Sezione Erario; nel campo “Totale B”, invece, va quella che è la somma delle eventuali cifre a credito.

 

 

Infine, nel campo “Saldo” ci va l’eventuale credito o il debito. A questo punto, è importante aprire una piccola parentesi e sottolineare che nella prima ipotesi il contribuente non deve nulla al Fisco, mentre nella seconda deve pagare la cifra che si ottiene facendo la differenza tra i due totali.

   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *