Home / Mutui / Mutuo senza anticipo: la Guida semplice e chiara

Mutuo senza anticipo: la Guida semplice e chiara

mutuo senza anticipo

Se si deve acquistare casa, molto spesso si ha paura di compiere un passo più lungo della gamba. Tuttavia, esiste un mutuo senza anticipo pensato proprio per chi non può sostenere il peso di una somma di denaro, talvolta abbastanza cospicua, da corrispondere per ottenere la linea di credito richiesta.

Ma come si chiede un mutuo di questo tipo e, soprattutto, a chi è rivolto?

Mutuo senza anticipo: quello che si deve sapere

Lo sappiamo bene: per richiedere l’accensione di un mutuo, specialmente nel caso in cui si debba procedere con l’acquisto di una casa, si deve avere una certa liquidità dato che il prestito che viene concesso, solitamente, è pari all’80% della somma da pagare per l’acquisto dell’immobile. Che significa? Che il 20% della somma deve essere già sul proprio conto corrente o nelle proprie disponibilità.

 

 

E cosa accade nel caso in cui questi soldi da dare come anticipo non ci sono? Per molti questo sembra essere un ostacolo insormontabile, che blocca chi deve chiedere un mutuo facendo accantonare il sogno di avere una casa propria. Tuttavia, quello che non tutti sanno è che è possibile chiedere un mutuo senza anticipo, ossia senza dover avere a disposizione una somma di denaro ancor prima dell’ottenimento del prestito.

Lo strumento da sfruttare in questo caso è il cosiddetto fondo garanzia mutui prima casa, pensato proprio per venire incontro alle esigenze soprattutto dei più giovani. Si tratta, nello specifico, di un fondo che permette di ottenere un mutuo anche nel caso in cui non si disponga di una somma come anticipo.

Il requisito è che questo sia destinato all’acquisto di un immobile che diverrà la propria abitazione principale. Inoltre, è utile sapere che ci sono altre forme che permettono di rendere l’acquisto della prima casa molto più agevole e facile. Quali sono?

 

 

Oggi come oggi si parla di affitto con riscatto, o rent to buy e di altre soluzioni pensate anche per chi, nonostante una situazione lavorativa magari precaria, vuole acquistare una casa di proprietà. In questi casi, la formula utilizzata è molto simile a quella del mutuo senza anticipo.

Mutuo senza anticipo: come richiederlo?

Abbiamo parlato di diverse formule come l’affitto con riscatto o rent to buy.  Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e perché permette di acquistare casa senza paura.  Quello che da sempre è noto come affitto con riscatto, oggi chiamato anche rent to buy, è uno strumento molto utile.

In buona sostanza, si stipula un contratto d’affitto che poi può trasformarsi in una compravendita. Naturalmente, questo passaggio non è obbligatorio, ma se ne ha la facoltà.

Il contratto, quindi, viene stipulato in modo tale che sia valido sia per l’affitto sia per la futura vendita che, solitamente, deve avvenire entro una determinata data. Va da sé che, al netto del vantaggio, la somma del canone mensile sarà superiore a quella normalmente chiesta per un canone di locazione, ma se si pensa che in pratica si tratta dell’acconto da decurtare al prezzo finale della compravendita, allora i conti tornano.

Se, invece, si vuole accedere al fondo di cui, si devono sapere alcune cose. Innanzitutto, si tratta di una soluzione pensata per agevolare gli under 35 per procedere con l’acquisto della loro prima casa. A dire il vero, da qualche anno a questa parte, moltissime sono le banche che hanno incominciato a proporre dei mutui agevolati anche se questo è abbastanza rischioso, perché aumentano i rischi di insolvenza da parte dei destinatari degli stessi.

Ecco spiegato il motivo per cui le banche concedono sì i mutui anche a chi ha un ltv superiore all’80%, ma a prezzi più alti. Ecco, quindi, che accedere al fondo è molto utile.

In questo modo si potranno ottenere garanzie statali per un importo fino al 50% del mutuo. Questi sono i requisiti necessari da soddisfare:

  • la somma non deve superare i 250.000 euro
  • la finalità deve essere quella dell’acquisto dell’abitazione principale
  • non si deve trattare di un immobile di lusso
  • non si devono possedere altre abitazioni

La Banca d’Italia ha chiarito che la garanzia del fondo può coprire fino al 100% del valore della casa.

Chi può accedere al mutuo senza anticipo?

Vediamo, quindi, chi può usufruire di questa soluzione:

  • giovani coppie: si intendono quei nuclei familiari costituiti da almeno due anni, coniugati o conviventi more uxorio. Nella coppia almeno uno deve avere età inferiore ai 35 anni
  • nuclei monogenitoriali con figli minori: madri o padri soli, separati, divorziati o vedovi con almeno un figlio convivente minore
  • giovani di età inferiore ai 35 anni con un contratto di lavoro atipico
  • assegnatari di case popolari

Se si rientra in queste categorie, l’agevolazione di un mutuo senza anticipo permette a moltissime persone di procedere con l’acquisto di una casa di proprietà, anche in mancanza del 20% che solitamente viene richiesto.

 

 

Un bel vantaggio pensato proprio per aiutare anche i più giovani e chi ha un lavoro non proprio stabile a costruire un sogno e un futuro.

   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *