Home / Mutui / Mutuo Deutsche Bank: tutte le offerte

Mutuo Deutsche Bank: tutte le offerte

Mutuo Deutsche Bank

Coloro che vogliono portare a termine i propri progetti come l’acquisto di una casa oppure mettere in atto opere di ristrutturazione, possono ricorrere ai mutui, somme di denaro cedute dalle banche e restituite in base all’accordo preso.

In quest’articolo vi recensiremo i mutui Deutsche Bank, ma prima di fare ciò, è importante avere un quadro generale sul mutuo e le sue tipologie, sulle caratteristiche richieste dalla banca al fine di erogare il pagamento al cliente e sulle spese che bisogna affrontare per concedere i Prestiti personali. In seguito, saranno elencate le offerte del momento concesse dalla banca tedesca, soggetto dell’articolo.

Cos’è il mutuo? Il mutuo è un accorto stabilito, solo nel caso in cui il cittadino rispecchia determinate caratteristiche, tra il soggetto che fa richiesta all’azienda e quest’ultima. Il cliente ha l’obbligo di restituire la somma di denaro in base al tipo di mutuo stipulato.

 

 

Ci sono vari tipi di mutuo, i quali differiscono in base al tasso attribuitogli che può essere fisso o variabile, i due più richiesti. Inoltre, i mutui sono diversi anche in base alla tipologia di rimborso che può essere a rata costante, variabile oppure flessibile.

Il tasso fisso permette al cliente di restituire la somma di denaro ottenuta dalla banca, utilizzando una rata singola, non suscettibile di cambiamento in base ai tassi di mercato, cosa che invece accede nel mutuo a tasso variabile.

Quali sono i mutui concessi da Deutsche Bank?

Tante sono le banche che concedono i mutui, ognuna di esse offre al cliente offerte differenti e personalizzabili che cercano di soddisfare al meglio le proprie esigenze. Una delle principali aziende di credito internazionali in Italia è la Deutsche Bank e le sue offerte sui mutui sono:

  • Mutuo pratico a tasso fisso: finanziamento destinato a tutti quelli che sono residenti in Italia, e aventi un età non superiore ai 75 al termine del contratto. Il mutuo è finalizzato all’acquisto della prima o la seconda casa, e per opere di ristrutturazione. L’importo minimo erogabile è pari a 50.000 euro. Inoltre, viene richiesta come garanzia l’ipoteca di primo grado.
  • Mutuo pratico a tasso fisso: mutuo destinato a tutti quelli che risiedono in Italia e che alla scadenza dell’accordo non hanno un’età superiore ai 75 anni. Il finanziamento è consentito in caso di surroga, l’importo minimo è di 50.000 euro, e anche in questo caso la banca richiede come garanzia l’ipoteca di primo grado.
 

 
  • Mutuo pratico a tasso misto rivendibile ogni 2 anni partenza variabile: i requisiti per godere di questo mutuo sono la residenza in Italia, e non avere oltre i 75 anni al termine del contratto. E’ consigliato per l’acquisto della prima casa, della seconda e opere di ristrutturazione. La somma di denaro finanziabile dalla banca è di minimo 50.000 euro.
  • Mutuo pratico a tasso variabile
  • Mutuo pratico a tasso variabile BCE: i requisiti per avere tale mutuo sono gli stessi dei mutui appena descritti, anche in questo caso l’importo finanziabile è di minimo 50.000 euro.

I finanziamenti appena descritti prevedono le spese d’istruttoria, di perizia, le assicurazioni e le imposte, che differiscono in base al mutuo e in base al reddito familiare.

Che requisiti deve soddisfare il cliente al fine di richiedere il mutuo? Il cliente che ha intenzione di richiedere un prestito alla banca, deve avere una un reddito tale da dargli l’opportunità di restituire la somma ottenuta, cosa obbligatoria.

 

 

Per il motivo appena citato, la società prima di erogare i soldi dovrà esaminare la situazione economica del mutuatario, il bene che sarà utilizzato come ipoteca e valutare se il cittadino rientra in una serie di parametri che variano secondo il contratto, come l’età e la cittadinanza Italiana.

   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *