Home / Investimenti / Come aprire Ludoteca: opportunità concreta di investimento imprenditoriale

Come aprire Ludoteca: opportunità concreta di investimento imprenditoriale

Ludoteca

La ludoteca può essere definita come un centro per l’incontro e per l’aggregazione di bambini e soggetti in età evolutiva, che attraverso giochi ed esperienze ricreative, favorisce la crescita psico-fisica e lo sviluppo di capacità relazionali, cognitive, comunicative ed affettive.

Si tratta in generale, di un luogo sicuro ed adibito al gioco in cui i bambini possono avere l’opportunità di socializzare ed integrarsi con altri e trovare all’interno figure di riferimento come educatori o animatori.

La ludoteca è ad oggi un servizio molto richiesto, infatti negli ultimi anni, sono sempre maggiori le richieste riguardanti servizi e zone per l’infanzia e per la crescita, se consideriamo soprattutto l’aumento dei genitori lavoratori a tempo fisso.

 

 

Se desiderate sapere quali sono i requisiti e gli step da seguire per aprire una ludoteca, vi consigliamo di continuare a leggere, qui di seguito infatti parleremo di autorizzazioni, spazi necessari e tutti i principi base da conoscere.

Quali dovrebbero essere le caratteristiche dei locali di una ludoteca?

Per aprire una ludoteca non è necessario un locale molto grande, anzi, si potrebbe iniziare con un locale medio-piccolo, l’importante è che sia ben organizzato in termini di spazi dedicati alle varie attività.

Il locale deve preferibilmente trovarsi in una zona centrale, facilmente raggiungibile e possibilmente a piano terra. Ovviamente, deve essere dotato di tutti i requisiti che lo rendano conforme ai regolamenti edilizi.

Molte ludoteche, ma non tutte, sono dotate di uno spazio esterno dove poter svolgere attività all’aperto, dove dunque sono presenti scivoli, altalene, gonfiabili ed altre attrezzature per garantire giochi sicuri all’aria aperta.

Lo spazio interno invece, deve essere ben organizzato, sono necessari infatti spazi dedicati al gioco, spazi per laboratori, spazi per attività di animazione, spazi per incontri con i genitori e per le attività didattiche.

Infine, la ludoteca deve essere dotata di due bagni, di cui uno riservato a portatori di handicap ed un ufficio amministrativo. Un consiglio per organizzare meglio gli spazi, sarebbe quello di utilizzare pannelli mobili, ottimi per separare gli spazi in base alle esigenze di un determinato giorno, per dividere una stanza in più sezioni in base alle attività.

 

 

Che caratteristiche deve avere il personale?

Per l’apertura e la gestione della ludoteca non si richiedono titoli di studio specifici, ma ovviamente sarebbe preferibile se questi siano incentrati sull’infanzia.

In linea generale, i ludotecari dovrebbero essere in possesso di un titolo di studio dedito all’infanzia, come ad esempio un diploma di scuola media superiore con attestato di formazione professionale per attività socio-educative in favore dei minori, o un diploma di maestra d’asilo, o un diploma di laurea in materie relative alle scienze della Formazione e dell’Educazione o discipline quali psicologia o servizi sociali.

Hai bisogno di liquidità per la tua attività imprenditoriale? Segui la nostra sezione dedicata alle Recensioni sui Prestiti

Il numero del personale presente nella struttura varia in base al numero ed all’età dei bambini, ma è sempre obbligatoria la presenza di almeno due operatori. Per la fascia di età tra i 3 ed i 6 anni è necessario 1 operatore ogni 6 bambini, mentre da 7 anni in poi è necessario 1 operatore ogni 10 bambini.

Quali autorizzazioni servono?

Prima di cimentarvi nell’apertura di una ludoteca, vi consigliamo di informarvi sulla normativa nazionale, ma anche sulle leggi regionali in vigore, per comprendere quali sono i requisiti minimi necessari, richiesti nel luogo dell’apertura della ludoteca.

A seguito di una corretta informazione, recatevi all’ufficio delle Attività produttive e Commercio del vostro Comune di appartenenza, questo richiederà una serie di documenti che dovrete ottenere e poi spedire o consegnare all’ufficio stesso.

E’ importante anche scegliere la forma legale della ludoteca, questa infatti può essere aperta da privato, oppure tramite struttura societaria ad esempio una cooperativa.

Tantissime sono le opportunità di scelta, e variano anche in base alla possibilità di finanziamenti da parte della regione. Un’ulteriore possibilità è quella di aprire una ludoteca in franchising, molte infatti, sono le ludoteche che vogliono espandersi anche in altre regioni, aiutando nelle spese di apertura e gestione.

Quali sono i materiali di cui dotarsi e le principali attività da svolgere?

Come già accennato in precedenza, una ludoteca deve essere dotata di diversi spazi finalizzati alle diverse attività ricreative. Lo spazio principale della ludoteca deve essere quello della sala gioco, stanza in cui svolgere attività di animazione come ad esempio attività musicali o teatrali, ma anche feste.

Altre sale, che faranno da contorno alla sala principale possono essere ad esempio una sala dedicata al disegno o alla pittura, dotata di tavoli, tele, colori di vario tipo e grembiuli in plastica per evitare che i bambini si sporchino.

Oltre la sala pittura, se la ludoteca è frequentata da bambini di una fascia di età superiore ai 7 anni, potrebbe essere molto apprezzata una sala lettura, dove leggere libri educativi, fumetti o quanto altro.

 

 

Un prezzo approssimativo per l’acquisto di tutti i materiali necessari è di circa 20 mila euro. Tantissime sono le possibili attività educative e divertenti da far svolgere ai bambini che frequentano la ludoteca, per questo, ricordatevi di essere sempre all’avanguardia e ricchi di novità accattivanti che possano rendervi migliori e più competitivi.

Analizzate bene la concorrenza presente nel vostro Comune e nella vostra Regione ed offrite ai vostri clienti tante novità, ma soprattutto tantissima sicurezza.

   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *