Home / Documenti per il cittadino / Subentro Telecom: come farlo senza errori

Subentro Telecom: come farlo senza errori

voltura telecom - voltura tim

Quando ci si trasferisce bisogna occuparsi di molti passaggi legati al cambio dell’intestatario delle forniture: gas, corrente elettrica, telefonia… In questo articolo ci occupiamo nelle specifico del subentro Telecom (o subentro Tim alla luce del cambio di nome).

Se nel nuovo appartamento é ancora attiva la linea Telecom bisogna modificare l’intestatario della linea telefonica e/o ADSL attiva.

Attraverso l’operazione del rientro possiamo effettuare tale passaggio, garantendo la continuità del servizio e dell’emissione delle fatture, le quali naturalmente avranno un intestatario differente.

 

 

La caratteristica del subentro è proprio quella di non vedere mai l’interruzione dell’erogazione del servizio, ma soltanto la modifica del nome dell’utente. Tale operazione si può fare solamente con il consenso dell’attuale intestatario della linea.

Costi contratto Telecom

Il nuovo utente può attivare due tipi di contratto: il primo è a titolo oneroso, il secondo a titolo gratuito. Questa seconda opzione è un caso particolare, conosciuto anche come subentro familiare e avviene quando a richiederlo è ad esempio un erede.

Attenzione: per Telecom Italia, subentro o voltura sono la stessa cosa. Come richiedere il subentro familiare? Questa pratica può essere avviata grazie alla richiesta dell’attuale titolare della linea, che può avanzare la richiesta in due diversi modi.+

Potrebbe anche interessarti: 

Reclamo Vodafone

Verifica Copertura Fibra TIM

Il primo prevede la compilazione e l’invio del modulo online, reperibile sul sito Telecom Italia, in particolare su Area Clienti , nella sezione Il mio 187 e cliccando su La mia Linea. Diversamente è sufficiente chiamare il Servizio Clienti 187.

Nei prossimi paragrafi approfondiamo rapidamente il caso del subentro per decesso dell’intestatario. Abbiamo visto cosa significa subentro a titolo gratuito: e nel caso di quello oneroso? Questa situazione si verifica quando il subentro Telecom non avviene a favore di un membro familiare.

 

 

In questo caso bisogna scaricare l’apposito modulo online e inviarlo al numero di fax indicato oppure all’indirizzo postale segnato all’interno del modulo stesso. In alternativa, è anche possibile in questo caso rivolgersi all’operatore telefonando al Servizio Clienti 187. La Telecom, in seguito alla richiesta ricevuta, si impegna ad inviare all’utente la copia del contratto da sottoscrivere e da restituire firmata.

Costo subentro Telecom

Per quanto riguarda i costi della voltura Tim, per il passaggio tra familiari e non, il nuovo intestatario paga, a titolo di “Anticipo Conversazioni” una cifra che ammonta ad 8 euro. Tale somma non dovuta in caso di adesione alla domiciliazione delle fatture su conto corrente. Inoltre è previsto anche un contributo di 19,60 euro in caso di subentro oneroso.

Subentro Telecom

In questo paragrafo ci dedichiamo brevemente alle modalità per effettuare un subentro Telecom. Come abbiamo visto questo servizio permette di modificare l’intestatario di una linea telefonica: tale procedura permette alla linea attiva di rimanere attiva, tuttavia questa viene intestata a un altro soggetto, ossia il

futuro intestatario delle fatture e delle bollette. Il subentro può essere di due tipi: familiare (che si verifica qualora il titolare e il subentrante siano membri della stessa famiglia) e subentro non familiare. In entrambi i casi il nuovo intestatario deve pagare a titolo di “Anticipo Conversazioni” una somma pari a 8 euro, da pagarsi solo nei casi in cui la domiciliazione non sia bancaria, postale o su carta di credito delle bollette). Inoltre il subentro non familiare prevede anche un contributo di 19,60 euro.

Come effettuare subentro Tim Familiare

Vediamo ora come effettuare un subentro familiare.

Esso può essere richiesto sia online, attraverso l’accesso via web all’area clienti e quindi cliccando su Il mio 187 e dunque sulla voce Subentra; sia telefonando direttamente al numero 187 per parlare con un operatore del servizio clienti. In questo secondo caso l’utente e l’operatore telefonico registreranno una voce dichiarante il subentro (il cosiddetto verbal ordering).

Ne caso di subentro per decesso dell’intestatario, come procedere? Esso si può richiedere di nuovo telefonando al 187 ed effettuando un verbal ordering, oppure tramite l’invio di una raccomandata A/R con richiesta di subentro, all’indirizzo

Telecom Italia Spa – servizio clienti residenziali – casella postale 211 – 14100 Asti, oppure al fax 800000187

Nella lettera bisogna indicare i dati della linea telefonica e allegare i documenti del subentrante, oltre a quelli attestanti il decesso del titolare.

Subentro Tim non familiare

Nel caso del subentro tra soggetti non familiari il trasferimento si può invece richiedere scaricando l’apposito modulo, il quale va compilato e spedito all’indirizzo indicato o al numero di fax.

 

 

A seguito di tale richiesta la Telecom invia la copia del contratto da sottoscrivere e da rispedire al gestore.

   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *