Home / Documenti per il cittadino / Lettera di vettura, guida e consigli

Lettera di vettura, guida e consigli

Lettera di vettura

In ogni spedizione di merci di qualsiasi tipo, c’è sempre una lettera di vettura. Questa è il documento ufficiale relativo alla spedizione. In poche parole, è proprio grazie a questa lettera di vettura che si può risalire alla spedizione.

Lettera di vettura: elementi costitutivi

Come detto, la lettera di vettura è quello che va a identificare la spedizione, in modo tale da renderla tracciabile. In linea generica, possiamo dire che sulla lettera in questione viene inserito un codice che serve sia al corriere che al destinatario del pacco per tracciare il percorso della spedizione.

 

 

Dal codice in questione, quindi, si risale all’orario di spedizione, al percorso effettuato dalle merci che vengono spedite, alla filiale in cui arrivano, all’orario di consegna ecc. Tutte le notizie inerenti ogni singola spedizione si reperiscono dal codice che si trova proprio sulla lettera di vettura.

Come si compila una lettera di vettura?

Per compilare una lettera di vettura basta veramente poco. Tuttavia, è importante che sia compilata in tutte le sue parti, che sono molto importanti al fine di tracciare la merce. Nello specifico, quindi, si andrà a inserire innanzitutto il numero dei colli che compongono la spedizione.

Dopo aver inserito questa informazione, si deve procedere con la compilazione della parte dedicata a quelli che sono i dati anagrafici del mittente. Verranno, quindi, segnalati, nome e cognome, ragione sociale, indirizzo completo, numero di telefono e tutti i dati che possono essere identificativi.

Importante è anche inserire il peso della spedizione, che serve per calcolare eventuali spese di dogana, nel caso in cui ce ne sia bisogno. Anche le dimensioni della spedizione devono essere inserite anche se, in questo specifico caso, si tratta di un dato che può essere omesso se non richiesto in maniera chiara ed esplicita.

Naturalmente, con la stessa perizia con cui si compila la parte che concerne il mittente della spedizione, va compilata anche quella che concerne il destinatario della stessa. Pertanto, anche in questo caso, si deve inserire il nome e cognome di chi riceverà il pacco, la ragione sociale, l’indirizzo completo (con annesse eventuali specifiche), un numero di telefono e tutto quello che serve a facilitare la consegna della merce.

Leggi anche:

Raccomandata indescritta

La lettera di vettura, inoltre, verrà firmata dal destinatario, che in questo modo dichiara di aver ricevuto il pacco.

Come detto in precedenza, dalla lettera si evince anche un codice, che serve proprio per tracciare il pacco attraverso il sito del corriere prescelto.

Esistono diverse tipologie di spedizioni: ci sono quelle marittime, via aerea, tramite strada, ma tutte sono caratterizzate dalla necessità di essere tracciabili e, quindi, da una specifica lettera di vettura.

 

 

Ogni compagnia di spedizioni, inoltre, ha una sua lettera di vettura, personalizzata con il logo dell’azienda. Tuttavia, lo schema base è quello che abbiamo appena indicato, dato che quelle sono le informazioni più utili per identificare una spedizione, rendendola al 100% tracciabile dal momento in cui parte al momento in cui arriva nelle mani di colui che ne è il destinatario.

   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *