Home / Diritto Imprese e Professionisti / Promotori o Consulenti finanziari: chi sono, cosa fanno

Promotori o Consulenti finanziari: chi sono, cosa fanno

Consulente finanziario

Oggi si sente molto parlare di figure professionali specializzate negli investimenti e nel guadagno, si tratta dei promotori e dei consulenti finanziari.

Si tratta di figure che aiutano la persona che vuole fare un investimento, indirizzandola sul migliore in quel momento.

Spesso non sono ben chiari i loro ruoli e proprio per questo qui di seguito cercheremo di chiarire il tutto in modo semplice, spiegando soprattutto quali sono le differenze tra le due figure e quali sono i loro compiti principali.

 

 

Chi è il promotore finanziario?

Il promotore finanziario, anche chiamato consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede è una figura professionale che vende dei prodotti finanziari, investimenti o obbligazioni i di società come banche o società di gestione del risparmio.

Generalmente sono i promotori finanziari stessi ad avvicinarsi ai clienti per proporre una vendita ed un guadagno, questi devono essere iscritti ad un albo, quindi qualora siate insicuri potrete controllare se il promotore con cui avete parlato è realmente iscritto all’albo. I promotori possono per legge, lavorare per un singolo istituto, non possono dunque lavorare per una banca e consigliarvi un investimento in un’altra banca.

Non è necessario avere una laurea, né fare dei corsi specifici, ma per diventare promotore finanziario occorre passare un test a risposta multipla, generalmente formato da 60 domande a carattere finanziario, che gli permetterà di iscriversi all’albo ed iniziare la professione. Essendo un vero e proprio dipendente di un istituto, i compiti del promotore finanziario sono quelli di indirizzarvi sui migliori investimenti in quel determinato istituto.

Chi è il consulente finanziario indipendente?

Il consulente finanziario indipendente è una figura professionale che come il nome stesso dice, presta consulenza su investimenti, quindi consiglia i propri clienti su cosa investire per guadagnare. Non è un lavoratore di un’azienda, per cui non avrà alcun guadagno dal suggerimento di investimento, il guadagno è legato esclusivamente al vostro pagamento della prestazione.

Da questo si può dedurre che ovviamente l’interesse del consulente è quello di portarvi ad un guadagno. Il consulente finanziario non può per legge gestire direttamente i vostri fondi, ma può solo consigliarvi. Anche questa figura deve iscriversi ad un albo, consultabile qualora vi sia un dubbio sulla veridicità della persona.

 

 

Le competenze del consulente finanziario indipendente sono legate alla conoscenza del mondo finanziario, che permette di individuare l’occasione migliore da proporre al proprio cliente per far trarre a questo un guadagno sostanziale.

Qual è la differenza tra promotore e consulente finanziario indipendente?

E’ chiaro che la principale differenza tra le due professioni è la dipendenza, il promotore finanziario è infatti un dipendente di una banca, di una società di gestione risparmio o società di intermediazione mobiliare, vende dunque esclusivamente i prodotti di quel determinato istituto e guadagna sulla vendita di questi ultimi.

Potrebbe interessarti anche: 

Fattura e fatturazione: la guida definitiva

Il consulente finanziario è invece indipendente, non lavora per alcun istituto, ma studia i mercati finanziari per cercare le migliori opportunità di investimento da consigliare ai propri clienti e viene pagato a parcella da quest’ultimo, ossia viene pagato ad ogni prestazione svolta. In entrambi i casi si tratta di persone fisiche e non di società.

Perché rivolgersi ad una di queste due figure?

Coloro che possiedono dei risparmi da investire per farli fruttare, possono rivolgersi ad una di queste due figure. Se desiderate investire in una determinata organizzazione potrete rivolgervi ad un promotore finanziario tra quelli designati per il compito, l’attività di promozione e consiglio sull’investimento non si svolgerà all’interno dell’istituto, ma anche in sedi diverse come ad esempio il domicilio del cliente.
Ci si può rivolgere ad un consulente finanziario quando si vuole investire, ma si desidera un consiglio per trovare ciò che sembra più adatto alle proprie necessità, non affidando direttamente a questo le proprie finanze.

Come vengono pagati?

Il promotore finanziario svolge un’attività gratuita per il cliente, infatti viene remunerato dall’istituto per il quale lavora in base alla vendita dei prodotti. L’attività di consulenza finanziaria è invece a pagamento del cliente, che paga direttamente il consulente, ovviamente guadagna di più il consulente che da migliori risultati. Il pagamento del consulente finanziario viene stabilito in base al servizio prestato, può essere una percentuale del guadagno oppure può essere un pagamento periodico in caso di lavoro continuativo.

Come trovare i promotori ed i consulenti finanziari?

I promotori finanziari lavorano per istituti, ad esempio banche, per trovare un promotore finanziario potrete affidarvi alla banca stessa chiedendo chi sono i propri promotori finanziari. I consulenti finanziari indipendenti invece possono essere reperiti online, assicurandosi sempre della veridicità del loro impiego.

Le due figure professionali, svolgono un lavoro molto simile tra loro, entrambe vengono mosse dall’obbiettivo comune di portare un guadagno al proprio cliente, ottenuto rispettando i propri codici deontologici e di autodisciplina che prevedono norme di correttezza, trasparenza e benevolenza.

E’ necessario che tra la figura ed il cliente si instauri un clima di conoscenza e rispetto reciproco, il promotore o il consulente finanziario deve conoscere bene quali sono le richieste del proprio cliente per soddisfarle al meglio.

E’ purtroppo comune credere che il promotore o il consulente finanziario abbia come unico fine quello di guadagnare anche e soprattutto a discapito del cliente, ma è importante precisare che nella maggior parte dei casi, il lavoro di promotore e consulente finanziario è assolutamente a favore del cliente e non al contrario.

E’ importante però saper scegliere bene il proprio promotore o consulente finanziario, cercando soprattutto di conoscersi a vicenda, per trarre vantaggi da entrambe le parti.

Consigli da seguire quando decidete di affidarvi ad un promotore finanziario

Qualora sceglieste un consulente finanziario indipendente, vi consigliamo di accordarvi anticipatamente sui prezzi e sulla gestione del vostro denaro, che deve avvenire esclusivamente tramite voi e non affidando i vostri soldi direttamente a questo.

Ciò che è fondamentale è ricordarsi che si tratta di figure che possono consigliarvi un ottimo investimento, investimento che però deve essere adattato alle vostre scelte.

 

 

Affidandovi ad un promotore finanziario o ad un consulente finanziario indipendente, non dovrete obbligatoriamente acconsentire a ciò che viene proposto, piuttosto prendete del tempo per pensare a se la soluzione indicata è quella migliore per voi.

   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *