TRN bonifico la guida completa: cos’è, come si verifica e a cosa serve

trn bonifico

Cosa si intende quando si sente parlare di TRN bonifico? Iniziamo con il dire che si tratta di un codice che ha un compito molto importante e che, in tutto e per tutto, si affianca al CRO.

Il codice TRN bonifico viene assegnato dalla banca ed è importante che sia segnalato anche sulla ricevuta dello stesso, perché verrà sempre richiesto!

Possiamo dire che quando si parla di codice TRN si usa un acronimo che sta per Transation Reference Number e, come detto, è correlato al CRO. Il TRN, quindi, è  una serie di cifre tra cui è compreso il CRO. Nello specifico, tra il 6 e il 16esimo posto ci sono i numeri che compongono il Codice di Riferimento Operazione.

[ads1]

Grazie a questo codice, quindi, si può individuare un bonifico e distinguerlo dagli altri.

Come si formulano TRN e CRO

Quando si parla di TRN è utile fare riferimento anche al CRO perché, come detto, si tratta di due elementi strettamente connessi tra loro. Il perché è semplice: servono a identificare il bonifico. A questo punto vale la pena ricordare che, nel momento in cui è entrato in vigore il SEPA, che è la modalità di identificazione delle transazioni che vige all’interno della Comunità Europea e non solo, il CRO è stato in parte sostituito dal TRN.

[ads2]

Il Codice di Riferimento Operazione è composto da 11 caratteri che diventano 30 per il TRN. Il CRO è formato solo da numeri, mentre il TRN è formato anche da lettere.

TRN corretto: come verificarlo

A questo punto, non rimane che chiedersi quando un TRN è corretto e in che modo si può verificare il tutto. Come detto, questo codice ha delle caratteristiche specifiche ed è, pertanto, importante andare a controllare queste ultime per valutare se lo stesso è corretto o meno.

Si può partire dal contare le cifre: abbiamo già notato che queste devono essere 30 ed è importante anche che la serie sia composta da numeri e lettere. Queste peculiarità dimostrano che il TRN bonifico è corretto.

Inoltre, si deve fare attenzione al fatto che, come suggerito in precedenza, dal 6 al 16esimo posto ci devono essere le cifre (solo numeri) relativi al codice CRO. Altro dettaglio è che le ultime due cifre devono essere il risultato della divisione modulo 13 dei primi nove numeri.

Verificando tutto questo, si può capire se il TRN è, o meno, corretto. Ricordiamo che si tratta di un codice molto importante e, pertanto, non può in alcun caso essere riportato in maniera errata, poiché serve a identificare il bonifico in sé.

Queste non sono le uniche coordinate bancarie e, pertanto, è importante conoscere anche le altre, così da avere un quadro completo. Questi vari codici servono a identificare un conto corrente ma anche un bonifico bancario. Stiamo parlando, in buona sostanza, di quelle che vengono definite come coordinate bancarie. Iniziamo dall’IBAN. Questo è obbligatorio dal 2008 nel nostro paese e serve per identificare un conto corrente.

Ma le coordinate bancarie comprendono anche il Codice ABI e il Codice CAB. Nello specifico, il primo permette di identificare l’istituto di credito ed è assegnato dall’Associazione delle Banche Italiane.

Il CAB, invece, è il Codice di Avviamento Bancario ed è formato da 5 numeri che, invece, vanno a identificare la filiale della banca. Ci sono poi il Codice BBABN, che sta per Basic Bank Account Number e identifica la serie numerica che rappresenta la coordinata bancaria nazionale.

Questo specifico codice si usa in tutti i paesi europei e a rilasciarlo è la Banca Centrale. Ha al suo interno 23 cifre e contiene anche un Codice CIN, il codice ABI e il CAB e numero di conto corrente di dodici caratteri alfanumerici.

[ads2]

Tutti questi codici servono, a vario titolo, nel momento in cui si devono fare delle operazioni bancarie e dei bonifici e, pertanto, è sempre utile avere tutte le informazioni a propria disposizione, così da poter effettuare il tutto nel modo più veloce possibile.

Conto corrente Hello Bank! Opportunità tutta online

Conto corrente Hello Bank recensione

Se siete alla ricerca di un conto corrente online, praticamente gratuito e fortemente performance, siete probabilmente giunti nel posto giusto. In quest’appuntamento procederemo a fornire una recensione del conto corrente Hello! Bank con tanto di opinioni qualificate da parte di chi lo ha già scelto.

Hello Bank! è un’ agenzia online di BNL facente parte del gruppo bancario BNP PARIBAS. La società, grazie a questo servizio online, ha voluto intraprendere un nuovo percorso, offrendo al cliente, in particolare ai giovani, la possibilità di investire aprendo un conto senza dover far ricorso al cartaceo.

Finalmente, dopo l’iniziale apertura di Hello Bank in altre nazioni, oggi si è diffusa anche in Italia, utilizzando una particolare applicazione disponibile sia sugli smartphone che sui tablet.

I molteplici servizi offerti da questa eccezionale banca sono conti correnti, assicurazioni, prestiti, mutui, investimenti e carte di credito, ma in particolare, qui di seguito ci occuperemo di recensire il conto corrente Hello Bank.

In cosa consiste il conto corrente di Hello Bank ?

Fra i molteplici prodotti che la banca online, Hello Bank, offre al cliente, c’è la possibilità di aprire un conto corrente, strumento attraverso il quale il cliente può gestire i propri risparmi, amministrando in maniera autonoma le entrate e le uscite. Si tratta di Hello Money, un conto corrente ricco di vantaggi esclusivi, uno in particolare è il costo zero, infatti non prevede spese di apertura o di gestione.

Hello Money è il conto corrente ideale per gestire il proprio denaro, perché offre una serie di opzioni che meglio si adattano alle tante e diverse esigenze dei clienti. Con Hello Money è possibile cointestare il conto a più persone, opzione che a differenza di molti altri istituti bancari è semplicissima da eseguire, le operazioni di gestione possono essere eseguite sia a casa che in movimento grazie dispositivi elettronici, ma anche presso gli sportelli ATM, senza incorrere in ulteriori spese.
Il conto corrente prevede l’utilizzo di una carta di debito gratuita, che permette di acquistare o prelevare contanti in maniera sicura, grazie alla soglia massima che è pari a 2.000 euro per gli sportelli ATM e 500 euro presso gli sportelli di altre banche. L’opzione appena descritta è gratuita sia in Italia in altre nazioni.

Il servizio di prelievo contanti e pagamento è sicuro perché per la prima operazione vi sono delle notifiche di alert sia sull’app, che tramite messaggi; per gli acquisti online invece ci saranno delle password temporanee, generate dall’applicazione, le quali saranno utilizzate al momento per l’operazione di pagamento.

Il conto Hello Money può essere utilizzato per il bonifico di pensioni o stipendi. Infine, permette anche di depositare i propri contanti con un incredibile aumento degli interessi fino al 1% lordo all’anno.

Come aprire un conto corrente Hello Bank?

Prima di aprire un conto corrente bisogna valutare i servizi offerti dalle diverse banche, e solo dopo aver individuato l’offerta che più soddisfa i propri bisogni, ci si dovrà recare presso la filiale o sul proprio sito internet, qualora si voglia aprire un conto corrente online, ed iniziare la procedura.

E’ fondamentale, per l’apertura di un conto, munirsi di una serie di documenti, i quali saranno indicati dall’agenzia.
L’apertura del conto corrente online Hello Money è molto semplice , per prima cosa bisogna accedere all’applicazione di Hello Bank, fornire i propri dati anagrafici, inviare il documento di riconoscimento, il codice fiscale, e infine scannerizzare la propria firma.

Dopo aver compiuto questa prima prassi, saranno richieste al cliente alcune informazioni sul nucleo familiare, mentre per l’operazione di riconoscimento è possibile o eseguire un bonifico pari a 10 euro oppure parlare attraverso una webcam con un operatore per pochi minuti.

Un conto corrente da consigliare: le opinioni dei clienti.

Il conto corrente di Hello Bank, Hello Money, ha riscosso ultimamente un enorme successo, e proprio grazie alle recensioni dei clienti possiamo stabilirne la validità e la convenienza.

I consumatori, sono soddisfatti della semplicità con la quale è possibile gestire i propri risparmi, in maniera sicura e tranquilla; delle ottime opzioni aggiuntive associate al prodotto, ad esempio i vantaggi di Telepass, e della disponibilità degli operatori dell’impresa BNL, i quali sono sempre pronti ad intervenire qualora ci siano delle perplessità o difficoltà.

Conto Corrente CheBanca! Zero Spese e niente sorprese

Conto deposito che banca

Trovare un conto corrente che soddisfi le tante richieste del cliente non è molto semplice, specialmente se oltre alla qualità si richiedono pochi costi di gestione.

CheBanca offre oggi un conto corrente a zero spese, semplice da gestire e ricco di vantaggi, di cui il principale è sicuramente l’assenza di costi.

Non vi sono infatti spese di apertura o di gestione, tranne per qualche operazione. Vediamo più nei dettagli cosa offre CheBanca ai suoi clienti.

Chi può usufruire del conto corrente CheBanca?

Il conto corrente CheBanca! è adatto a tutti: giovani, famiglie o anziani, ma in particolar modo a trarre vantaggio da questo sono coloro che effettuano la maggior parte delle operazioni online. Questi infatti avranno la possibilità di tenere sotto controllo i propri averi in maniera semplice e gratuita.

Operazioni quali accredito di stipendio, pagamenti, bonifici, ricariche e domiciliazione utenze, sono gratuiti online.

Aprire il conto corrente Che Banca è semplicissimo, tutta l’operazione viene effettuata online con pochi passaggi ed in pochi minuti. Sono necessari solo alcuni documenti in formato digitale: documento di riconoscimento e codice fiscale.

Per completare il tutto, infine, un Iban qualora possibile ed il numero di telefono.

Il conto può essere intestato ad una singola persona o a due. Dopo aver effettuato tutti i passaggi, vi arriverà una mail dove troverete tutte le informazioni necessarie. Da questo momento in poi, potrete iniziare ad utilizzare il vostro conto.

Quali sono i vantaggi del conto corrente CheBanca?

Sicuramente il primo principale vantaggio è l’assenza di costi per l’apertura del conto, zero spese ed operazioni illimitate.

I costi di gestione del conto variano invece in base al profilo scelto. Si possono infatti avere due differenti profili, quello con assistenza e quello senza assistenza.



Zero Spese e addio Costi! Sottoscrivi Adesso il Conto Corrente CheBanca! C’è un regalo per te!

Per quanto riguarda i profili con assistenza, i costi annuali del conto corrente vanno dai 24 ai 48 euro in base al numero di operazioni annue. Ad esempio, un conto per un giovane che effettua un massimo di 164 operazioni l’anno, con inclusa carta di debito ha un costo di 24 euro sia per operazioni online che in filiale.

Se invece si sceglie un profilo senza assistenza e con bassa operatività, dunque un massimo di 112 operazioni annue, carta di credito e di debito, si ha un costo pari a zero per la gestione online, mentre di 66 euro per la gestione in filiale.

Quali sono i principali costi del servizio?

Il conto corrente CheBanca! utilizza carte di credito del circuito Mastercard, oggi ancora più sicura grazie al servizio SecurCode offerto gratuitamente e grazie agli sms per ogni pagamento o prelievo di denaro con importi superiori a 50 euro.

I costi del prelievo di denaro sono pari a zero sia in territorio nazionale che internazionale ed in tutti gli sportelli ATM. La carta di credito, permette inoltre di azzerare il canone annuo. Se infatti la carta è utilizzata per almeno 5.000 euro annui, il canone diventa zero.!

Come già accennato in precedenza, le operazioni svolte online o al telefono tramite il Servizio clienti sono gratuite, mentre quelle svolte in filiale hanno un costo di 3 euro per coloro che hanno attivato il piano senza assistenza in filiale.

I bonifici sono gratuiti, ad eccezioni di quelli urgenti o con importi massivi, ossia superiori a 50 mila euro, che hanno un costo di 5 euro.

Quali sono le opinioni di coloro che utilizzano il conto corrente CheBanca?

Dopo aver analizzato tutto ciò che offre il conto corrente CheBanca!, possiamo affermare che si tratta di un conto sicuramente vantaggioso, soprattutto per coloro che lo gestiscono completamente online.

E’ la scelta perfetta per coloro che vogliono ridurre al minimo le proprie spese pur avendo un conto efficiente e sicuro.

CheBanca, da tre anni è eletta migliore banca online, questo premio sicuramente conferisce ancora più sicurezza al cliente. Tutti sono pienamente soddisfatti del servizio, in particolar modo della celerità e dell’attenzione alla sicurezza del cliente. Non vi resta che provare.



Apri Conto Corrente Zero Spese Scopri la promozione CheBanca! Per te un buono da 100€ oppure 1 anno di cinema. A te la scelta. Aprilo online Ora!.

Conto Corrente Fineco: (forse) il miglior conto online!

Fineco Logo

Fineco è una banca online che fa parte del gruppo Unicredit e che offre ai clienti offerte sempre nuove e vantaggiose. Tra queste, notevole importanza riveste il conto corrente Fineco, il perché sta in una serie di vantaggi come ad esempio zero spese di apertura e di gestione.

Continuate a leggere qui di seguito per avere maggiori informazioni.

Quali sono i principali vantaggi del conto Fineco? Chi può aprirlo?

Il conto corrente Fineco è un conto a zero spese e con tanti servizi gratuiti, utile a monitorare i propri risparmi.

E’ adatto ai privati che vogliono avere un conto corrente dalle ottime caratteristiche ma con poche spese, ma è anche disponibile con piccole modifiche per le aziende.

Il conto corrente Fineco per privati, consente di effettuare una serie di operazioni online o tramite sportello in assoluta semplicità come bonifici e pagamenti di utenze gratuiti.



Conto Fineco: Gratis e Senza Soprese! Richiedlo subito!

I clienti con conto Corrente Fineco avranno gratuitamente Carta di credito e bancomat, i cui prelievi, fino ad un massimo di 2.000 euro al giorno non avranno costi.

Sul conto corrente è possibile effettuare l’accredito del proprio stipendio e domiciliare le utenze. Insomma, tutti i vantaggi di un conto corrente ma a zero spese di gestione.

Ogni cliente può poi decidere di aggiungere sempre nuovi servizi aggiuntivi, come ad esempio il mini Fido per ottenere un finanziamento di 3.000 euro o il conto deposito.

Il conto deposito, attivabile dalla propria area riservata, è completamente gratuito e permette di ottenere lo 0,50% annuo sui depositi.

Come fare per aprire il conto corrente Fineco?

Aprire un conto corrente Fineco è semplicissimo e può essere fatto direttamente da casa propria, online, tramite il sito ufficiale.

Quello che bisognerà fare è compilare un modulo con i propri dati anagrafici e quelli di tutti i titolari qualora fosse cointestato.

Dopo aver inserito tutti i dati, si deve eseguire l’identificazione, cosa che può avvenire in diverse modalità.

La prima modalità è via webcam, durante il collegamento serviranno dei documenti come la vostra carta di identità ed il codice fiscale ed al termine di questo riceverete il contratto che dovrete firmare online grazie ad una password che riceverete sul vostro telefono.

La seconda modalità prevede invece di effettuare un bonifico da un vostro conto corrente di un’altra banca.

Nell’ultima, dovrete invece recarvi direttamente presso un centro Fineco con il contratto compilato e con fotocopia della carta di identità e del codice fiscale.

Se siete poco convinti della modalità di apertura del conto online, potrete scegliere di aprire il vostro conto telefonicamente, inserendo i vostri dati sul sito per essere ricontattati da un operatore.

Anche in questo caso dovrete poi identificarvi con una delle modalità sopra descritte.

Infine, potrete aprire il vostro conto corrente Fineco direttamente in filiale, ma anche in questo caso dovrete prima chiedere di essere contattati da un Personal Advisor Fineco e poi fissare un appuntamento con questo.

Come monitorare il proprio conto?

Monitorare il proprio conto corrente Fineco è molto semplice, ogni cliente ha infatti un’area riservata online, assolutamente sicura in quanto le credenziali di accesso vengono fornite direttamente dalla banca.

Tramite l’area clienti potrete visionare tutto ciò che riguarda il vostro conto ad esempio la lista movimenti o il vostro estratto conto.

Qualora qualsiasi informazione sia poco chiara, potrete rivolgervi direttamente all’assistenza clienti Fineco, disponibile tramite Live Chat o telefonicamente. Gli operatori saranno sempre pronti a rispondere ai vostri interrogativi.

Quali sono le opinioni di chi ha scelto il conto corrente Fineco?

Da diversi anni, Fineco è garanzia di sicurezza è affidabilità.

Il conto corrente è notevolmente vantaggioso ed i clienti ne sono assolutamente soddisfatti. La versatilità del conto e i costi pari a zero sono sicuramente i suoi principali vantaggi.

Per saperne di più e per aprire il vostro conto corrente Fineco, vi consigliamo di visitare il sito ufficiale.



Conto Fineco: è stato valutato miglior conto online 2017! Richiedlo subito!

Conto Corrente Bancoposta: il conto corrente di Poste Italiane

BancoPosta Logo

In questo articolo vi presentiamo una recensione completa sul Conto Corrente Bancoposta, aiutandovi a comprendere se può essere conveniente per voi e farvi risparmiare sulle spese.

Il Conto Corrente Bancoposta è il servizio di conto corrente di Poste Italiane: offre molteplici servizi tra cui la procedura d’incasso e la retribuzione.

Oggi, Poste Italiane, mette a disposizione Bancoposta Più, un conto corrente che permette di gestire e controllare le proprie finanze anche da casa. Si può richiedere tale servizio gratuitamente presso gli uffici postali e coloro che sottoscrivono il contratto avranno, compresa nel canone, la carta Postamat Maestro la quale permette l’opzione di prelievo presso gli sportelli automatici.

[ads1]

Carta Postamat Maestro: come risparmiare e azzerare il canone

Il canone della cara Postamat Maestro è di 48 euro l’anno, ovvero 4 euro al mese che verrà abolito se mensilmente si riceve un bonifico, stipendio o pensione pari a 700 euro e se si rientra in almeno due dei seguenti casi :

  • Se si è titolari di un mutuo BancoPosta;
  • Se si ha un secondo accredito di stipendio o pensione;
  • Se si utilizza uno dei prodotti carta di credito BancoPosta Più, Classica o Oro;
  • Se si è sottoscritta una polizza di vita con Poste Italiane;
  • Pagamento di un’utenza mediante addebito SEPA.

Stai valutando uno strumento di risparmio? Scopri lo “storico” Libretto Postale!

Conto BancoPosta Più e imposta di bollo

Oltre al canone annuo, è presente anche l’imposta di bollo pari a 34,20 euro, la quale non è prevista quando la giacenza annua non supera i 5.000 euro. Prima di aprire il conto corrente BancoPosta Più, è importante essere a conoscenza dei costi delle singole operazioni, in modo da valutarne la convenienza:

[ads2]

  • Accredito stipendio: gratuito;
  • Bonifico ricevuto: gratuito;
  • Versamento in filiale: gratuito;
  • Prelievo in filiale: gratuito;
  • Prelievo con bancomat dalla propria banca: gratuito;
  • Prelievo bancomat in un’altra banca: 1,75 euro;
  • Prelievo bancomat all’estero: 1,75 euro nell’area euro e 2.58 euro nell’area extra euro;
  • Pagamento con bancomat: gratuito;
  • Pagamento con assegno: 3,00 per un carnet di 20 assegni;
  • Bonifico online: 1 euro;
  • Bonifico in filiale: 3,50 euro;
  • Elenco movimento in filiale: 2 euro.
  • Spese di scrittura: gratuite

Conto BancoPosta e carta di credito: vi conviene?

Per quanto riguarda le carte di pagamento, mentre la Carta bancomat è gratuita, la Carta di credito costa 23,24 euro per la prima carta e circa 16 euro per ognicarta di credito bancoposta carta successiva.

Vi conviene se movimentate molte operazioni nel corso dell’anno, ma anche se avete bisogno del fido o ancora per frazionare spese particolarmente importanti nel corso dei mesi.

Il cliente può rinunciare al contratto in qualsiasi momento e ciò deve essere comunicato per iscritto a Poste Italiane. L’azienda può recedere dal contratto con un preavviso scritto non inferiore a due mesi, motivandone la causa che deve essere valida. In caso di chiusura del conto non ci sono spese da effettuare. Il conto viene chiuso entro 15 giorni dalla comunicazione e tale richiesta di chiusura del conto può essere presentata sia presso gli uffici postali che tramite raccomandata.

Conto corrente BancoPosta: opzioni e opinioni dei clienti

BancoPosta Più è consigliato a chiunque, ma in particolar modo a coloro che svolgono molte operazioni, mentre a coloro che effettuano poche operazioni si consiglia il conto corrente di base.

Il conto di Base BancoPosta Standard, prevede il pagamento di un canone pari a 30 euro e per i clienti appartenenti a classi sociali svantaggiate, con una situazione economica inferiore a 8.000 euro all’anno, il canone da pagare per il conto è gratis.

Potrebbe essere più conveniente: 

Conto corrente Widiba

Conto CheBanca con interessi anticipati!

Oltre al conto standard, è presente anche il conto di base Banco Posta per i pensionati, dedicato a coloro che ricevono una pensione annua fino a 18.000 euro. Tali clienti possono scegliere due diverse possibilità: la prima prevede il pagamento di un canone annuo pari a 24 euro avendo tra i servizi l’accredito della pensione, il pagamento con addebito, versamenti e prelievi; la seconda opzione prevede un canone annuo gratuito e i servizi come accredito della pensione, bonifici, pagamento e prelievo.

[ads2]

L’azienda Poste Italiane offre la possibilità ai nuclei familiari, che vogliono mettere a disposizione il proprio conto a tutti i componenti della famiglia, la cointestazione. E’ possibile accedere a tale servizio al momento dell’apertura del conto servendosi delle firme di tutti coloro che avranno libero accesso ai servizi bancari. E’ opportuno tener presente che per poter aprire un conto cointestato non è obbligatorio il legame di parentela, ma anche soci di un’azienda possono usufruire di tale servizio.